ATTIVAZIONE DEI SERVIZI IN MODALITÀ DIGITALE PER GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI EDILIZIA SISMICA

...

05/04/2022

SPORTELLO UNICO PER L’EDILIZIA. ATTIVAZIONE DEI SERVIZI IN MODALITÀ DIGITALE PER GLI ADEMPIMENTI IN MATERIA DI EDILIZIA SISMICA, ART. 65 E SEGG. DEL D.P.R. 380/2001

Il Responsabile del Settore Natura e Strutture, in attesa dell’attivazione del Portale Telematico per la ricezione delle pratiche sismiche, comunica che la trasmissione dei progetti e delle relative integrazioni, delle relazioni a strutture ultimate e dei certificati di collaudo statico avverrà in modalità telematica;

A FAR DATA DA VENERDÌ 15 APRILE 2022, LA DOCUMENTAZIONE DI CUI INNANZI, DOVRÀ ESSERE TRASMESSA AL COMUNE DI CISTERNINO – ESCLUSIVAMENTE A MEZZO PEC CON FILE IN FORMATO PDF E FIRMATI DIGITALMENTE DAL COMMITTENTE O SUO PROCURATORE (come da apposita procura da allegare), DAI TECNICI INCARICATI, CIASCUNO NELL’AMBITO DELLE PROPRIE COMPETENZE E DALLE IMPRESE ESECUTRICI DEI LAVORI.   

L’oggetto della PEC di trasmissione dovrà essere composto nel seguente modo:

  1. per il deposito dei progetti:
    OGGETTO:     Comune_Committente_Deposito progetto art. 93 (oppure 90 oppure 94)_titolo edilizio (es. SCIA prot. 1234 del gg-mm-anno);
  2. per il deposito delle strutture ultimate:
    OGGETTO:     Comune_Committente_Deposito relazione strutture ultimate n.dep. comunale (es. CIST0003/2022);
  3. per il deposito dei certificati di collaudo statico:
    OGGETTO:     Comune_Committente_Deposito collaudo statico n.dep. comunale (es. CIST0003/2022);
  4. per il deposito delle integrazioni:
    OGGETTO:     Comune_Committente_Deposito integrazioni sismiche n.dep. comunale (es. CIST0003/2022).
  5. per la comunicazione di inizio lavori anticipata:
    OGGETTO:     Comune_Committente_Comunicazione inizio lavori anticipata n.dep. comunale (es. CIST0003/2022).
  6. per la comunicazione di inizio lavori:
    OGGETTO:     Comune_Committente_Comunicazione inizio lavori strutturale n.dep. comunale (es. CIST0003/2022).

Si informano i tecnici redattori di pratiche edilizie che, come da istanza di interpello e relativa risposta n. 319 del 25/07/2019 dell’Agenzia delle Entrate, le opere sottoposte a denuncia ai sensi degli artt. 65, 67, 93 e 94 del D.P.R. 380/2001 sono soggette al pagamento dell’imposta di bollo, come di seguito precisato.

 

Imposta di bollo forfettaria di €16,00 (ai sensi del D.P.R. 642/1972 e s.m.i.) da applicarsi sull’originale all’atto della trasmissione telematica delle seguenti pratiche:

- DENUNCIA DELLE OPERE STRUTTURALI (artt. 65-93-94 del D.P.R. 380/2001)

- RELAZIONE A STRUTTURE ULTIMATE (art. 65 del D.P.R. 380/2001)

- COLLAUDO STATICO (art. 67 del D.P.R. 380/2001)