DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO (DAT)

LEGGE 22 DICEMBRE 2017, N.219

Che cos’è la DAT

La DAT - Dichiarazione anticipata di trattamento viene anche chiamata testamento biologico o di vita. E’ un documento strettamente personale con cui una persona maggiorenne (l’intestatario), capace di intendere e di volere, esprime la propria volontà in merito ai trattamenti sanitari nel caso in cui, in futuro, si trovasse in condizione di non poter manifestare la propria volontà. In sostanza può dichiarare se accettare o rifiutare trattamenti sanitari, accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche (dopo aver acquisito informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte).
E' possibile nominare un fiduciario.
Chi è il fiduciario
E’ la persona maggiorenne che si impegna a garantire lo scrupoloso rispetto delle volontà espresse dall’intestatario della DAT, che fa le sue veci e che lo rappresenta nelle relazioni con il medico e le strutture sanitarie.

Ufficio competenze alla ricezione e registrazione delle DAT 
Ufficio dello stato civile

Come si presenta una DAT

 

  1. Scrivere la propria dichiarazione anticipata di trattamento
    Nota bene: l'Ufficiale di Stato civile non può leggere il contenuto della DAT e non è responsabile di quello che vi è scritto o allegato.
  2.  Di fronte all'Ufficiale di Stato civile occorre compilare e firmare la  dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà e depositare la busta chiusa
  3. La richiesta sarà iscritta in apposito registro numerato, la numerazione sarà riportata sulla busta sigillata e archiviata.
  4. L'Ufficiale di Stato civile rilascia ricevuta dell'avvenuta richiesta, con il medesimo numero identificativo.  Per informazioni
  5. Inserire la DAT (dichiarazione anticipata di trattamento) in busta chiusa, allegando il proprio documento di riconoscimento e quello dell'eventuale fiduciario.

Ufficio Stato Civile
Francesca AMATI
tel. 080/4445218
e-mail:
francesca.amati@comune.cisternino.br.it