U' Pantène

Data di pubblicazione:
21 Luglio 2017
U' Pantène
    E’ la zona che si stende fra via Basiliani, via Cellini, Via Duca d’Aosta, via Mezzofanti, via Duca d’Abruzzo, via Pepe,         via Orologio e piazza Pellegrino Rossi.
Il quartiere denominato in dialetto u pantène, si trova a sud del borgo antico e precisamente è la zona che si estende alle spalle della Chiesa Madre dedicata a San Nicola di Patàra.
Il nome del quartiere dipende dalla sua conformazione territoriale. Infatti questa parte del borgo antico è leggermente più bassa rispetto al quartiere di fronte denominato Bbere Veccvhje (borgo vecchio), quindi in caso di pioggia abbondanti era la zona che più facilmente si allagava.
Percorrendo via Basiliani, lateralmente alla chiesa madre, si giunge all’ingresso della Chiesa del Purgatorio ossia la parte più antica della chiesa di san Nicola di Patara, che ora viene chiamata anche cripta di san Nicola. Lungo la via Basiliana si affaccia palazzo Carrieri costruito fra il XIX e il XX secolo. Ad angolo, fra via Basiliani e via Cellini, si trova il palazzo Pozio risalente al XVI secolo. Proseguendo per via Cellini, in un vicoletto laterale si potrà ammirare palazzo De Amico che viene datato nel XVII secolo. Più in là si arriverà alla piazza Pellegrino Rossi, nella quale si affacciano diverse casupole i cui balconi sono abbelliti dai caratteristici pumi (boccioli decorativi in ceramica). E’ la parte più bassa del quartiere che un tempo si allagava completamente. Oggi ospita diverse botteghe, fra cui le caratteristiche macellerie che preparano la carne al fornello.
Un altro palazzo importante in questo quartiere è Palazzo Zizzi, vicinissimo alla Torre dell’Orologio. La punta estrema del rione che volge a sud è circoscritta da una delle due torre cilindriche rimaste: torre Capece che si colloca di fronte alla Chiesa Nuova dedicata a Cristo.
 

Ultimo aggiornamento

Venerdi 23 Agosto 2019